copyright - Fabrizio De Pasquale
default-logo

di pasquale piccoloChi sono

Sono nato 57 anni fa a Modica in Sicilia dove il papà era primario ospedaliero e la mamma insegnante al liceo. All’età di 11 anni mi sono trasferito a Milano dove sono cresciuto. Ho fatto il Liceo Classico e mi sono laureato in Scienze Politiche. Sono sposato con Patrizia e sono papà di Filippo (26) e Camilla (17).

Il mio percorso professionale

La mia attività lavorativa si è sempre svolta nel settore del marketing e della comunicazione: prima alla IMCO SPA, poi alla FEDERACCIAI Associazione delle imprese siderurgiche, poi come direttore dell’agenzia di pubblicità MEDIACOMM. Dal 2001 ho guidato, come portavoce del Ministro Giuliano Urbani, la comunicazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; quindi ho lavorato per RAI e dal 2009 per la società EXPO2015 spa. Da fine 2016 lavoro per un centro media. Sono iscritto all’ordine dei giornalisti e direttore del giornale on line www.Milanopost.info.

 

La passione per la politica.

La mia bussola è sempre stata la libertà. Al liceo e all’Università sono stato rappresentante degli studenti (per liste di ispirazione liberaldemocratica) e la mia formazione politica si è svolta tutta nelle organizzazioni giovanili liberali. Nel 1994 ho aderito a Forza Italia.

Eletto PIU’ VOLTE in Consiglio ComunalePadre

Grazie ai tantissimi elettori che hanno avuto fiducia in me, sono stato eletto ConsDe Pasquale giovaneigliere al Comune di Milano, dal 1997. Ho ricoperto l’incarico di Presidente delle commissioni ,LAVORI PUBBLICI PARCHI, GIARDINI e AMBIENTE. Nel 2016, sono stato nominato Presidente della Commissione di verifica e controllo sulle società partecipate.

Dal 2018 in poi ho svolto le funzioni di capogruppo di Forza Italia in Comune.

Sempre all’ascolto, al lavoro per Milano.

Ho sempre pensato all’attività di Consigliere Comunale come un GRANDE IMPEGNO AL SERVIZIO DELLA CITTA’ CHE AMO. Mi piace ascoltare e confrontarmi con tutti, girare per i quartieri, ma anche fare proposte innovative.

 

Schermata 2016-04-19 alle 14.02.12Obbiettivo una Milano migliore

Nel 2005 sono stato il primo,  con una mozione,  a proporre che Milano si candidasse a sede di Expo;  inoltre ho proposto per primo l ‘utilizzo a Milano dei fondi comunitari URBAN 2 per risanare le periferie , e mio è l’emendamento che ha reso possibile il servizio di BIKE SHARING e la fabrizio e famigliatassazione come prima casa degli appartamenti dati in comodato ai famigliari. Mi sono sempre battuto per eliminare il degrado e sono stato il fondatore dell’Associazione nazionale antigraffiti, oggi chiamata Retake. Ho fondato anche UNAVI, Unione Nazionale Vittime di Aggressioni Violente.

 

Una opposizione vigile, battagliera ma costruttivaSchermata 2016-04-19 alle 13.58.15

Durante la Giunta di sinistra di Pisapia e Sala ho condotto una opposizione senza sconti. Sono il consigliere di Forza Italia che ha presentato più interrogazioni. Ho denunciato l’aumento delle tasse comunali del 120% operato dalla sinistra, lo scarso utilizzo della Polizia Locale per garantire sicurezza e ho tutelato i negozi storici. Ho denunciato l’assurdo taglio di piante storiche effettuato da un’amministrazione che si professava ambientalista. Nell’ultima consiliatura, dal 2016 in poi, ho combattuto contro l’illegittimo aumento della TARI per le pertinenze, contro l’aumento del biglietto del tram e ho guidato la protesta contro l’assurdo progetto di riapertura dei Navigli poi fortunatamente ritirato.

intervento in consiglio comunale

La battaglia contro le politiche per rieducare i milanesi di Granelli e Maran 

Mi sono battuto contro l’idea di considerare gli automobilisti un bancomat: da AREA C ad AREA B alle multe selvagge da autovelox. Ho sollevato per primo la questione delle piste ciclabili improvvisate, che rappresentano uno spreco e anche un fattore di congestione e di insicurezza del traffico. Ho presentato degli esposti contro le piste ciclabili in corso Buenos Aires e in via Saint Bon.

In Consiglio ho contrastato il taglio dei parcheggi (10000 posti auto in meno) e l’introduzione dell’Area B. Mio il dossier sulle mancate manutenzioni che determinano pericolose buche in strade e marciapiedi.

 

L’insensibilità sociale e l’inefficienza dell’amministrazione Sala

Mi sono battuto contro l’aumento dell’abbonamento ATM per gli anziani in generale e per i pensionati ATM in particolare. Insieme a comitati e cittadini ho contestato la lentezza dei cantieri M4 e ottenuto una modifica delle lavorazioni. Numerose le denunce contro la burocrazia inefficiente e la iper regolazione voluta dal centro sinistra. Infine Ho presentato un esposto contro Milano Ristorazione per l’uso privato dei mezzi della società.

Far rivivere le periferie attraverso la legalità

In questi anni ho combattuto per far tornare la legalità nelle periferie e nei quartieri popolari, stando al fianco delle persone oneste e più fragili come gli anziani, i disabili e i bambini che hanno dovuto subire sopraffazioni da occupanti abusivi, dalla malavita e dagli immigrati clandestini.

Penso di aver agito sempre con correttezza e nell‘interesse del cittadino. Troverete in questo sito le mie attività in dettaglio. Il mio entusiasmo e i miei sogni per il futuro di Milano sono ancora più forti degli ostacoli della burocrazia e delle consuetudini della politica.

Powered by keepvid themefull earn money